Dichiarazione di Stefano Caliandro, capogruppo Pd della Regione Emilia-Romagna

“Vaccini, basta con le strumentalizzazioni del M5S. I Cinque Stelle non si prendano meriti che non hanno”

 

Bologna, 9 maggio 2018 –Il Movimento 5 stelle esulta per le rassicurazioni di Stefano Versari, direttore dell’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia-Romagna, che ritiene superato il problema dell’obbligo scolastico. Ancora una volta, i Cinque Stelle si prendono meriti che non hanno e continuano a strumentalizzare un argomento troppo serio come quello dei vaccini per provare a guadagnare consenso sulla pelle dei bambini e dell’intera collettività. Sull’obbligo vaccinale, l’applicazione prima della legge regionale, con cui l’Emilia-Romagna ha aperto la strada in Italia, e poi di quella nazionale, procede senza problemi, e quindi senza allontanamenti dalle scuole e con il dialogo con famiglie e genitori dubbiosi. Questo avviene  perché è stato ed è attuato quello che fin dall’inizio è stato previsto dalla Giunta regionale e dall’assessorato, attraverso un vasto e capillare piano portato avanti dalle aziende sanitarie con la collaborazione delle autorità scolastiche. Soprattutto, questo avviene grazie al fatto che in Emilia-Romagna si è partiti prima grazie a una legge regionale ostacolata dagli stessi Cinque Stelle – spesso pronti a fare da sponda ai No vax – che invece adesso, come fa la consigliera Sensoli, dicono sia tutto merito loro. Un atteggiamento che si commenta da solo.