Luciana Serri: “Quali azioni e programmi si vogliono attuare per tale struttura?

La Consigliera regionale Luciana Serri ha depositato oggi una interrogazione sulla Casa della Salute di Pievepelago. Con tale atto si chiede alla Giunta regionale di voler esplicitare azioni e programmi per lo sviluppo della struttura e soprattutto per il mantenimento di un adeguato livello dei servizi socio-sanitari ivi erogati.

In questi annispecifica la Consigliera Serrila Regione Emilia Romagna ha investito numerose risorse nelle Case della Salute quale modello organizzativo rivolto ai cittadini per l’accesso alle cure primarie. Un luogo dove si concentrano professionisti e risorse per la continuità assistenziale nella gestione delle patologie croniche o in tutti quei percorsi (diagnostici e di cura) che non richiedono ricovero ospedaliero.”

Presidi sanitari e socio-sanitari, quindi, che garantiscono vicinanza ed appropriatezza dei servizi alle comunità locali, soprattutto a quelle che sorgono in zone dove gli spostamenti possono essere difficili come in montagna.

Tenendo presente le particolarità del territorio appenninico modenese conclude la Consigliera PDe soprattutto considerando che nei mesi estivi queste strutture si trovano a gestire un aumento di richieste provenienti dal flusso turistico che interessa queste zone, chiedo alla Giunta il dettaglio delle azioni che si progettano sulla struttura di Pievepelago.”