Gian Luigi Molinari

Gian Luigi Molinari

Gian Luigi Molinari

Consigliere regionale PD Emilia-Romagna

Gian Luigi Molinari è nato il 30 aprile 1971 a Piacenza e risiede a Vernasca (Piacenza). Giornalista pubblicista, dopo aver conseguito la laurea in Scienze politiche, ha collaborato con alcune aziende come impiegato amministrativo. Dal 2004 è stato eletto sindaco a Vernasca (Piacenza), dopo aver ricoperto il ruolo di vice sindaco dal 1999 e di consigliere comunale dal 1995. Dal 2005 al 2009 è stato presidente della Comunità montana Valli Nure e Arda. Responsabile delle relazioni esterne della Cassa edile di Piacenza dal 2011 a oggi, dal 2013 è segretario provinciale del Pd.
Email: gianluigi.molinari et regione.emilia-romagna.it

ATTIVITA’ IN REGIONE

Pdl promozione salute | Boschini e Zoffoli: “Un Pdl che prevede lo stanziamento annuale di 3,5 milioni di euro in più per le politiche di prevenzione”

Al via l’iter del progetto di legge in materia di "Promozione della salute, del benessere della persona e della comunità e prevenzione primaria". È stato infatti presentato questa mattina in Commissione IV Politiche per la salute e sociali il percorso del Pdl a firma...

Contrasto criminalità | Tarasconi e Molinari (Pd): “Presto accordo Regione e Ministero su lettura targhe attraverso videosorveglianza”

Sottoscrivere un accordo di programma tra Regione Emilia-Romagna e Ministero dell’interno, facendo seguito al decreto Minniti, per poter mettere in campo azioni sempre più mirate al contrasto e alla prevenzione della criminalità. Lo auspicano i consiglieri regionali...

Proiettili monolitici crudeli per gli animali e pericolosi per i cacciatori. Molinari: “Si consenta l’uso dei proiettili di piombo durante i piani di controllo”

“A seguito del rinvenimento di una quantità di piombo superiore al consentito in alcune carni di selvaggina proveniente da attività di contenimento, il Servizio Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica della Regione Emilia-Romagna ha stabilito che la la carne proveniente da queste attività può essere venduta a terzi solo se abbattuta con munizioni privi di piombo.