“Cambia l’evento atmosferico, ma la conseguenza è sempre la stessa: l’interruzione dell’energia elettrica, soprattutto nelle zone più disagiate”. Esordiscono così i consiglieri regionali parmensi Alessandro Cardinali, Massimo Iotti e Barbara Lori in merito agli ennesimi disagi dovuti all’interruzione di energia elettrica in molti paesi del parmense.

“Non si può ogni volta correre ai ripari – continuano i consiglieri parmensi – e lavorare solo in emergenza, costringendo gli stessi tecnici ad operare in condizioni di rischio. L’ultima perturbazione ha isolato intere frazioni, lasciando al buio e di conseguenza al freddo tantissimi cittadini, situazione ancora più grave per gli anziani e per i bambini. Gli stessi allevatori hanno segnalato grossi disagi verificatisi nelle stalle a causa della mancanza di corrente elettrica. Situazione amplificata nelle zone montane dove l’energia elettrica garantisce anche acqua, comunicazioni e servizi basilari”.

“L’Enel sta mandando in giro le sue squadre per ripristinare la normalità, ma questa – concludono i tre consiglieri regionali – è l’ennesima dimostrazione di come sia fondamentale una manutenzione costante, seria e all’avanguardia della rete di distribuzione e delle aree annesse, in modo da scongiurare il ripetersi di questi continui blackout”.