Oggi nella Sala Guido Fanti dell’Assemblea legislativa regionale, il Presidente del Consiglio Matteo ‪Renzi‬, il Ministro Del Rio, il Presidente della Regione Bonaccini insieme all’Assessore Donini, il Sindaco di Bologna Merola per la firma dell’accordo sul Passante di mezzo‬, snodo autostradale più importante d’Italia e centrale nelle dinamiche europee.

La realizzazione del progetto, che prevede l’allargamento della tangenziale e dell’autostrada a tre corsie, sarà accompagnata da interventi compensativi per evitare che l’impatto sul paesaggio e l’ambiente sia eccessivo.

Entro fine giugno la Società Autostrade presenterà il progetto preliminare. Questo sarà apertamente discusso davanti ai cittadini durante iniziative pubbliche che si succederanno per quattro mesi: saranno ascoltate e valutate proposte, osservazioni e critiche. Da novembre partirà l’iter autorizzativo e tra il 2017 e il 2018 apriranno finalmente i cantieri.

Dopo quindici anni di incertezza, si sblocca la questione del traffico attorno al nodo di ‪‎Bologna‬. Quello di stasera è il primo fondamentale passaggio che porterà al compimento di un’opera attesa che migliorerà la qualità della mobilità, anche bolognese, nel nostro territorio, importante collegamento tra il nord e il centro, tra est e ovest Italia.

Stefano Caliandro
Presidente Gruppo PD