Il nuovo portale Whrtime, attraverso il quale vengono gestiti il cartellino e le buste paga dei lavoratori dell’Azienda Usl di Modena fa discutere il territorio modenese. Proprio sui disagi che stanno emergendo il consigliere regionale Luca Sabattini ha interrogato la Giunta.

«Dopo 4 mesi di utilizzo del nuovo software ritengo necessario fare chiarezza, viste anche le critiche che la Funzione Pubblica CGIL ha espresso sulla gestione di orari di lavoro e straordinari. – dice Sabattini – In particolare, secondo il sindacato, i lavoratori non sarebbero in grado di visualizzare e inserire correttamente i dati e non verrebbe riconosciuto il lavoro straordinario effettuato ed il corrispettivo economico».

Il consigliere modenese a fronte dei disagi riscontrati ha chiesto alla Giunta se sia a conoscenza dei problemi emersi a causa dell’introduzione del nuovo gestionale.

«A seguito delle preoccupazioni del sindacato, l’azienda ha chiarito come lo straordinario, le ferie e i permessi autorizzati saranno pienamente riconosciuti nel rispetto degli accordi vigenti. – conclude il consigliere –. Ritengo comunque necessario capire se vi sia stato un danno economico per i lavoratori, derivante dall’applicazione di un “addendum” all’accordo sulla regolamentazione degli orari di servizio, che dovrebbe essere stato superato dall’entrata in vigore del nuovo contratto integrativo decentrato 2016-2018. Infine nel caso si siano riscontrati effettivi disagi mi chiedo se non sia opportuno prevedere elementi che accompagnino la transizione fino al funzionamento a regime del nuovo software».