Marcella Zappaterra: “Rapporto costante con i cittadini e il personale in Regione”

“L’emergenza del Coronavirus sta radicalmente cambiando il nostro modo di vivere, ogni giorno si rincorrono notizie e sono numerosissime le misure introdotte per contenere il contagio. In tutto questo la macchina della Regione Emilia-Romagna, insieme ai suoi dipendenti, non si ferma e stiamo lavorando tutti da casa in smart working”. A dirlo è la capogruppo Pd Marcella Zappaterra, che nonostante la quarantena è impegnata ad affrontare anche la nuova organizzazione del gruppo Pd regionale.

“Sento costantemente i miei collaboratori e gli altri consiglieri regionali, cercando tramite i canali social, le mail, le chat e le telefonate di tenere aggiornati sia i cittadini che il personale — spiega Zappaterra —. In queste settimane sono quasi 1000 i dipendenti regionali autorizzati a lavorare da remoto, in modalità smart working. Continuiamo ad essere operativi, nonostante le criticità che questo virus ha portato al Paese. Nel mio piccolo cerco di tenere un rapporto costante con i cittadini tramite i miei canali social, oltre a raccogliere sul mio sito le informazioni principali per fare chiarezza sulle tante norme da rispettare, l’obiettivo è informare in modo responsabile e non aumentare il panico e la confusione tra le persone”.

Non si fermano nemmeno i lavori dell’Assemblea Legislativa, Zappaterra infatti sottolinea: “considerati i rischi connessi alla diffusione del virus, nel rispetto delle direttive, anche l’Assemblea Legislativa regionale si sta organizzando per la gestione e lo svolgimento per via telematica delle sedute dell’Ufficio di Presidenza, comprese quelle allargate ai presidenti dei gruppi assembleari, delle commissioni, al Presidente Bonaccini e alla sua giunta. Questo per permettere lo svolgimento in totale sicurezza anche del consiglio regionale garantendo la continuità alla nuova legislatura”.