Nadia Rossi: “Servizio essenziale per la salute degli animali da compagnia che può svolgersi rispettando tutte le norme sul distanziamento”

 

Tra i servizi chiusi dal DPCM in vigore dal 6 marzo e valido fino a dopo le festività pasquali, ci sono le toelettature per animali. Attività che riguardano la sfera del benessere animale e compatibili con le regole del distanziamento sociale.

Martedì 23 marzo, sotto le torri della dell’Assemblea Legislativa e della Regione a Bologna, alcuni toelettatori tra cui un’operatrice di Rimini hanno chiesto di parlare con la Giunta e come consigliera regionale Pd ho voluto incontrarli. – riporta la consigliera riminese Pd Nadia Rossi – Quello che chiedono è una deroga alla chiusura degli esercizi di toelettatura per gli animali da compagnia in zona rossa, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nelle modalità consegna animale-toelettatura-ritiro animale, utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale”.

“Una richiesta legittima che, come Gruppo abbiamo voluto sposare presentando una risoluzione alla Giunta, di cui prima firmataria è la collega Katia Tarasconi, che chiede di valutare la predisposizione delle azioni necessarie a consentire la riapertura delle attività di toelettatura degli animali di affezione in tempi celeri, fermo restando il rigoroso rispetto di tutte le misure di sicurezza sanitaria sui luoghi di lavoro, volte a contenere il contagio da COVID-19” spiega Rossi.