“Sul tema dei maltrattamenti sugli anziani nelle case famiglia se non interviene lo Stato siamo pronti a farlo noi”. A dirlo è il segretario e consigliere regionale PD Paolo Calvano, che insieme al capogruppo in Regione Stefano Caliandro, questa mattina ha chiesto, tramite un’interrogazione, un intervento della Regione Emilia-Romagna per garantire adeguate tutele agli ospiti delle strutture assistenziali del territorio emiliano-romagnolo, come appunto le case famiglia.

“La case famiglia fanno parte del sistema di welfare nazionale e regionale. Dobbiamo tutelare chi è ospite di queste strutture e chi le gestisce e vi lavora come si deve. A fronte quindi dei continui fatti di cronaca che purtroppo portano alla luce scenari di sevizie e maltrattamenti ai danni degli ospiti, ultimo caso nel bolognese a San Benedetto Val di Sambro – dice Calvano –, è necessario scongiurare altri episodi simili ed anche lo Stato deve fare la sua parte. La normativa che regola i controlli si è rivelata insufficiente a garantire qualità e professionalità, è quindi necessario che il Governo nazionale faccia qualcosa. Come Partito Democratico siamo pronti a proporre, in caso la normativa nazionale non venga modificata in modo adeguato, una legge per intensificare i controlli e garantire la sicurezza degli ospiti nelle strutture”.