Caliandro e Calvano (PD): “Grazie al suo lavoro, il suo nome ha avuto l’ampio consenso dell’Assemblea. Gli auguro di continuare sulla stessa strada”

L’Assemblea Legislativa regionale ha scelto, nella seduta di oggi, il nuovo Garante regionale delle persone private della libertà personale. Paolo Calvano, Consigliere PD, si è espresso a nome del proprio gruppo e di quello di SEL per proporre per questo incarico Marcello Marighelli, che da maggio 2011 ricopre il ruolo di Garante dei detenuti del Comune e della Provincia di Ferrara.

“La figura di Marcello Marighelli, grazie alla sua riconosciuta esperienza, ha trovato un consenso molto ampio. Il suo nome ha infatti ottenuto 39 voti su 44, facendo confluire su di sé tutti i gruppi presente in Assemblea Legislativa ad eccezione dei 5 Stelle. È la conferma del valore dell’attività svolta a Ferrara e non posso che augurargli di proseguire con lo stesso impegno il buon lavoro iniziato nella nostra città” commenta Calvano.

Gli auguri di buon lavoro al Garante Marighelli, arrivano anche dal Capogruppo PD in Regione Stefano Caliandro, a nome di tutto il gruppo assembleare: “Siamo sicuri che saprà vigilare su tutte le forme di privazione della libertà, con professionalità e indipendenza e con la delicatezza umana di cui questo ambito necessariamente ha bisogno”.

Il ruolo prevede la vigilanza sulle condizioni di vita delle persone detenute nelle carceri regionali al fine di garantirne il rispetto della dignità e dei diritti, con particolare riguardo alla presenza di trattamenti inumani e degradanti e alla verifica delle condizioni igienico-sanitarie dei luoghi di privazione della libertà personale e sull’adempimento del dettato costituzionale relativo alla finalità rieducativa della pena. Per svolgerlo può visitare senza necessità di autorizzazione preventiva gli istituti penitenziari ed effettuare colloqui riservati con le persone detenute. Svolge anche attività di formazione e sensibilizzazione pubblica sul tema dei diritti umani e sulla finalità rieducativa della pena.