Giuseppe Paruolo

Giuseppe Paruolo

Consigliere regionale PD Emilia-Romagna

E’nato a Bologna il 29 luglio 1962. E’sposato con Giovanna dal 1986. Ha quattro figli e abita a Granarolo dell’Emilia. Ha conseguito la maturità scientifica con 60/60 al Liceo Fermi di Bologna nel 1981. Si è laureato con 110 e lode in Matematica all’Università di Bologna, con una tesi sull’implementazione di algoritmi numerici su supercalcolatori ad architettura vettoriale nel 1985. L’anno successivo ha frequentato con successo un corso di perfezionamento in Teoria ed applicazione delle macchine calcolatrici. Negli anni 1986-87 ha lavorato per Idroser, una società di ingegneria e di studi ambientali, ora confluita in Arpa.

Nel 1987 ha vinto un concorso al Cineca, consorzio di cui è tuttora dipendente. Ha operato come specialista di sistemi informatici, nell’ambito del gruppo di sistemi ad alte prestazioni, e come coordinatore dell’attività di trasferimento tecnologico. Nel corso degli anni si è occupato soprattutto di calcolo parallelo, architetture di sistemi di calcolo, modelli ambientali, sviluppo di interfacce ed integrazione tecnologica di sistemi in rete locale e geografica, spaziando dal livello di ricerca (con vari articoli pubblicati sulle riviste internazionali di settore) al lavoro su molti casi specifici, di derivazione accademica o industriale.

Nel periodo 1992-95 ha insegnato “Sistemi per l’elaborazione dei dati” all’Università di Modena come professore a contratto. A partire dal 1996 si è dedicato per il Cineca ad iniziative volte ad introdurre tecnologie di calcolo ad alte prestazioni nell’industria italiana, coordinando un gruppo di progetti finanziati dalla Unione Europea (TTN Notsomad) nei programmi ESPRIT e IST.

Ha rappresentato il Cineca in diverse conferenze internazionali e pubblicato su riviste scientifiche internazionali come il Journal of Computational Physics e l’International Journal of Supercomputer Applications.

Nel 1999 è stato eletto Consigliere del Comune di Bologna, assumendo durante il mandato il ruolo di capogruppo e di coordinatore provinciale della Margherita.

Dopo le elezioni amministrative del 2004 è stato nominato Assessore alla Salute, durante il mandato ha ricevuto anche le deleghe a Comunicazione e Sistemi Informativi e nel 2009 anche Vice Sindaco con delega ai Servizi sociali.

Nell’ambito informatico ha fatto parte e rappresentato in occasioni ufficiali il Forum Innovazione dell’ANCI. Ha inoltre presieduto il Forum Società della Conoscenza nell’ambito della rete di città europee Eurocities negli anni 2007 e 2008.

Nell’ambito sanitario ha presieduto il Comitato di Distretto e la Conferenza Territoriale Socio-Sanitaria. Inoltre è stato Presidente della Rete Italiana Città Sane dell’OMS dal 2004 al 2010.

Nel 2009 è stato rieletto Consigliere comunale. E’ fra i fondatori del Partito Democratico. Dal 2009 fa parte della Direzione regionale del PD. Nel 2010 si è candidato per il Consiglio Regionale, risultando primo dei non eletti con 4232 voti di preferenza.

Nel 2010, decaduto il Consiglio Comunale per le dimissioni del Sindaco, è tornato a lavorare al Cineca dove si è occupato di progetti informatici nel settore sanitario. Dopo due anni di pausa dall’impegno pubblico, nel maggio 2012 è diventato Consigliere Regionale.

Nel 2014 è stato rieletto consigliere regionale.

Conosce l’inglese, è appassionato di montagna, ama gli animali, gioca a calcetto e quando riesce va in mountain bike.

Sito web: www.giuseppeparuolo.it
Mail: giuseppe.paruolo et regione.emilia-romagna.it

Attività in Regione

In Assemblea Legislativa Emilia-Romagna è il momento della sessione europea 2022

In Assemblea Legislativa Emilia-Romagna è il momento della sessione europea 2022

Gianni Bessi: “In evidenza 5 punti: attivazione Rete europea regionale, salute elettronica, nuova Politica Agricola Comune, direttiva sul salario minimo e proposta di direttiva sui lavoratori delle piattaforme”   L’assemblea della Regione Emilia-Romagna, durante...

Doppio cognome ai figli, il Pd in Emilia-Romagna chiede subito la legge nazionale

Doppio cognome ai figli, il Pd in Emilia-Romagna chiede subito la legge nazionale

Antonio Mumolo ha presentato una risoluzione insieme a Roberta Mori: “Dopo la storica sentenza della Corte Costituzionale, il Parlamento legiferi”   Dopo il pronunciamento della Corte Costituzionale, che il 27 aprile con una sentenza che sarà considerata storica...