La Regione ha tolto il blocco agli Euro 4 ma continua la sua lotta all’inquinamento atmosferico. I 5 Stelle, invece, continuano a diffondere fake news sotto forma di critica politica.

Bologna, 8 ottobre 2018 <<Non voglio entrare nel merito e nelle tecnicalità della decisione assunta pochi minuti fa -e che comunque condivido- dal Presidente Bonaccini che revoca lo stop alla circolazione per le auto diesel Euro 4, ma mi limito a constatare una volta di più come i 5 Stelle spicchino solo ed unicamente quando devono svolgere l’esercizio della critica. Compito più che legittimo e degno, se venisse esercitato con un minimo di etica, rispetto nei confronti dei cittadini e amore di verità, ma purtroppo devo constatare come questi aspetti siano solo ed unicamente dei sogni. Dai professionisti delle fake news, invece, rilevo il solito delirante atto di accusa giacobino verso chi ha tentato e tenta un difficile compito: mediare su questioni di interesse pubblico e tentare di risolvere i problemi. Ci vuole responsabilità e sensibilità per prendere decisioni come quelle comunicate pochi minuti fa. La lotta allo smog, cari 5 Stelle, è una cosa serissima perché la Pianura Padana è una delle zone più inquinate d’Europa e noi, dopo un confronto serrato con quei Sindaci che rappresentano i nostri territori e i nostri cittadini, abbiamo rilanciato alla grande mettendo sul tavolo 5 milioni di Euro per incentivare il rinnovamento del parco macchine più inquinante. Voi che rappresentate il tanto declamato “Governo del Cambiamento” riuscirete a fare altrettanto oppure sapete solo propalare informazioni false criticando l’azione politica altrui? Il guanto della sfida è lanciato. Vediamo quale cifra stanzierete nella prossima Finanziaria.>>