La consigliera regionale Francesca Marchetti commenta la presentazione del Programma triennale alla presenza del Ministro Fedeli e del mondo educativo e associazionistico

Il nuovo Programma triennale 2017-2019 di informazione ed educazione alla sostenibilità è stato presentato ieri in Regione Emilia-Romagna alla presenza del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli insieme ai Centri di educazione alla sostenibilità, scuole, associazioni ambientali, dei consumatori, di impresa, enti locali, volontariato comprese quelle del mondo produttivo. “Un coinvolgimento ampio che dimostra come sia vincente partire dal patrimonio di esperienze emiliano-romagnole”. A dirlo è la consigliera regionale Francesca Marchetti, che aveva presentato a nome del Partito Democratico il Programma triennale votato di recente in Assemblea Legislativa.

“Si tratta del settimo programma triennale, approvato di recente in Assemblea legislativa e costruito attraverso un grande percorso partecipativo che ha generato questa virtuosa collaborazione inter-istituzionale e partnership pubblico-private – commenta Marchetti – Nel corso di questi anni grazie al Programma, sono nati oltre 500 progetti rivolti alle scuole e a tutta la cittadinanza per sostenere l’educazione alla sostenibilità e promuovere un nuovo stile di vita sostenibile e solidale. Il nostro obiettivo è proprio quello di educare al cambiamento stimolando un nuovo approccio culturale integrato, affinché ognuno modifichi il proprio stile di vita, mettendosi alla prova e misurando in prima persona i benefici ambientali, economici e sociali prodotti”.

“Ora siamo pronti per rendere concreta l’affermazione del Ministro Fedeli: la sostenibilità va posta al centro del modello formativo e deve farsi azione quotidiana delle nostre ragazze, dei nostri ragazzi e di ogni scelta”, conclude la Francesca Marchetti