Sono i giovani i protagonisti del viaggio promosso dalla consigliera regionale del Pd Nadia Rossi a Bruxelles, centro nevralgico dell’Unione Europea. Il viaggio è stato organizzato su invito del parlamentare europeo Paolo De Castro nell’ambito delle iniziative di formazione sostenute dall’Ue. Il gruppo, composto da diversi ragazzi dei Giovani Democratici, dai sindaci di San Clemente e Montegridolfo Mirna Cecchini e Lorenzo Grilli e dal segretario provinciale del Psi Francesco Bragagni, ha visitato la sede del Parlamento europeo e si è confrontato con alcuni rappresentanti dell’istituzione, oltre a De Castro anche i parlamentari Damiano Zoffoli e Cecile Kyenge, per approfondire le attività e le azioni in cui sono impegnati.

“E’ stata un’importante occasione di incontro per respirare un po’ d’Europa nel luogo simbolo dell’Unione – racconta la consigliera Rossi – e per approfondire i valori su cui essa è stata fondata, su cui si è costituita. In una fase storica così complicata, in cui l’Europa ci appare più fragile e precaria, ritengo sia indispensabile ripartire proprio dai valori e dagli obiettivi che la animano. Stiamo attraversando un periodo in cui da più latitudini si invocano politiche sovraniste, vedendo nell’Europa la matrigna; è invece il momento di riscoprire i valori che hanno portato ad un’Unione che può e deve essere salda per affrontare le sfide economiche e sociali del presente e del futuro”.