La situazione dei lavoratori di Invitalia impegnati nella ricostruzione post sisma in Emilia-Romagna è al centro del question time che verrà presentato in Regione dal consigliere Mirco Bagnari e sottoscritta anche dal capogruppo PD Stefano Caliandro, dal segretario regionale Paolo Calvano e da consiglieri Luca Sabattini ed Enrico Campedelli.

Una vicenda surreale che mette a rischio il lavoro di ben 135 personedichiarano all’unisono i consiglieri PD –. Chiediamo al Governo, che venga garantita la continuità occupazionale di quei lavoratori il cui contributo professionale è stato fondamentale per portare avanti il processo di ricostruzione post terremoto in Emilia. A livello nazionale è necessario un provvedimento urgente che consenta la prosecuzione con analoga qualità ed efficacia del processo di ricostruzione. A causa del cosiddetto Decreto Dignità, potrebbe essere a rischio la situazione occupazionale di queste persone e la stabilità economica di intere famiglie, compromettendo anche il processo di ricostruzione post-sisma. Ancora una volta la coalizione Lega-Cinque Stelle cerca di rallentare il lavoro messo in campo dalla nostra Regione. È assurdo vedere il costante immobilismo di un Governo capace di fare mille proclami, di litigare su tutto, ma di non risolvere nessun problema. E questo è inaccettabile, soprattutto quando si gioca con il destino di persone e di lavoratori qualificati”.