“Dal 7 novembre alcune centinaia di linee telefoniche  in provincia di Ravenna (tra Casola Valsenio, Piangipane, Massa Lombarda, Bagnacavallo) sono interrotte e non è possibile l’utilizzo di internet e della linea telefonica fissa, con enormi disagi e gravissime perdite economiche per tutti i cittadini e le aziende coinvolte che non possono essere contattate dai clienti”. A darne notizia è il consigliere regionale PD Mirco Bagnari, che ha depositato in Assemblea legislativa un’interrogazione a riposta immediata in aula rivolta alla Giunta.

“A nulla – spiega il consigliere Bagnari – sono valse le segnalazioni dei guasti fatte dai cittadini e le rimostranze delle amministrazioni comunali. Nonostante siano già passate più di due settimane i tecnici Telecom non si sono ancora fatti vedere e non hanno dato risposte di alcun tipo: giorni e giorni di paralisi incomprensibile con centinaia di cittadini e aziende che non possono accedere a servizi essenziali come le prenotazioni sanitarie e i servizi bancari e con gli studenti che non possono usare uno strumento imprescindibile per lo studio come il web”.

“La leggerezza con cui Telecom sta affrontando il problema, rifiutandosi perfino di fornire adeguate spiegazioni ai cittadini ed amministrazioni comunali, è intollerabile. Con la mia interrogazione – conclude Bagnari – chiedo alla Giunta un rapido intervento nei confronti di Telecom perchè vengano risolti al più presto tutti i problemi attuali e si forniscano garanzie per il futuro: ad un territorio socialmente ed economicamente avanzato come il nostro è necessario assicurare un livello di collegamenti adeguato”.