Il consigliere regionale Gianni Bessi: “Difesa dell’eccellenza dei nostri prodotti”

Come ha già affermato l’onorevole Paolo De Castro, dobbiamo fare fronte comune per difendere la norma che vieta l’utilizzo di latte in polvere nei prodotti caseari, mantenendo l’eccezione italiana.” Il consigliere regionale Gianni Bessi interviene sul richiamo della Commissione Europea all’Italia in materia di latte in polvere concentrato e ricostituito per la produzione di formaggio e derivati.

Nessun rischio per le nostre produzioni a indicazione d’origine DOP e IGP, per le quali è impiegato oltre il 70% della produzione di latte italiano, che manterrebbero l’obbligo di utilizzare latte liquido – assicura il consigliere regionale – E’ comunque fondamentale introdurre un sistema di etichettatura che garantisca una corretta e completa informazione al consumatore e puntare sui sistemi di qualità nazionale che possano continuare a preservare le nostre produzioni. Il modello francese “Label Rouge” indicato dall’onorevole De Castro, è giustamente un modello da seguire per tutelare il consumatore e guidarlo nelle scelte consapevoli’