Sostenere le migliaia di malati e disabili che ogni anno si recano verso Lourdes per il pellegrinaggio di fede, è il tema della risoluzione che la consigliera regionale Francesca Marchetti ha presentato in Regione Emilia-Romagna.

 

«Negli ultimi anni sono in aumento i disagi che i passeggeri dei treni speciali diretti verso Lourdes sono costretti a vivere – spiega Marchetti –. Continui ritardi, soste che durano ore, in stazioni secondarie francesi o in piena campagna transalpina, sotto il sole cocente o il gelo invernale, coi treni superveloci a cui viene continuamente data la precedenza, scarse informazioni, giustificazioni poco credibili e aumenti costanti delle tariffe. Una situazione insostenibile per chi vive già condizioni di disagio e per la quale chiedo di trovare soluzione. Essendo il treno, ancora oggi, l’unico mezzo per portare a Lourdes persone con situazioni di malattia grave, ho impegnato la Giunta affinché il tema venga trattato a livello nazionale ed europeo chiedendo a Trenitalia e Ferrovie dello Stato la garanzia della libera circolazione dei malati in pellegrinaggio in treno verso Lourdes ed una gestione del servizio più rispettosa della loro dignità».