La consigliera riminese sull’inaugurazione della fiera del settore ortofrutticolo. “Sostegno ad un settore d’eccellenza per affrontare sfide importanti”

RIMINI – “L’edizione 2015 di Macfrut, per la prima volta a Rimini, si annuncia come una delle più importanti della sua lunga storia: numeri ambiziosi (oltre mille espositori), una svolta decisa sul fronte dell’internazionalizzazione, indispensabile per continuare a pensare in grande, visitatori che si prevedono in aumento. Non a caso si conferma come uno degli appuntamenti più importanti in Europa del settore, seconda, a detta di molti, solo a quella di Berlino. I bilanci si faranno come sempre alla fine, ma il primo risultato importante è stato raggiunto mesi fa, quando si è deciso di mettere al bando i campanilismi e fare finalmente un gioco di squadra. I derby lasciamoli allo sport: quando si tratta di affrontare le sfide importanti per l’economia, lo sviluppo e il futuro del nostro territorio, l’unica strategia vincente è mettere insieme le diverse competenze, capacità e talenti. La strada intrapresa con il Macfrut da questo punto di vista può essere da esempio, un importante veicolo per aprire la strada a nuove collaborazioni e sinergie sempre più importanti”.