La consigliera Palma Costi ha presentato un’interrogazione per chiedere alla Giunta di colmare il vuoto assistenziale nella popolosa frazione di Finale. ‘Al Comune chiediamo di mettere a disposizione i locali’

 

FINALE – Una parte importante della popolazione di Massa Finalese rimane senza medico e il caso viene portato in Regione dalla consigliera Palma Costi con un’interrogazione in cui chiede alla Giunta di conoscere ‘quali azioni, di concerto con l’Ausl, intende intraprendere per colmare il vuoto assistenziale che si prospetta sul territorio della frazione e garantire la dovuta assistenza ai cittadini di Massa Finalese.’

Circa novecento sono infatti gli assistiti del medico che andrà in pensione che rischiano di restare senza assistenza di base.

‘Non è pensabile – denuncia la consigliera – suddividere e dirottare gli assistiti presso gli altri tre medici del paese perché hanno già raggiunto il limite massimo concesso per ogni medico di famiglia. C’è bisogno dunque di sostituire il medico che va in pensione e allo stesso tempo chiediamo che il Comune metta a disposizione i locali per l’attività ambulatoriale’

Palma Costi  ricorda anche come il problema della carenza di personale sanitario nelle zone limitrofe sia stata oggetto di una risoluzione, da lei firmata e approvata dall’Assemblea Legislativa lo scorso 23 settembre, in cui si evidenzia la necessità di attivare strumenti per attrarre personale sanitario e fare in modo che rimanga a lavorare  nelle  aree più periferiche.

Nell’emergenza Covid il ruolo dei medici di medicina generale diventa ancora più essenziale  – sostiene  Costi – Non possiamo permetterci che fasce così larghe di popolazione siano private di questo diritto.’