Lo stato di emergenza per i comuni del cratere termina quest’anno. Serve un altro anno per non disperdere il lavoro fin qui svolto

“Prorogare lo stato di emergenza dei Comuni del cratere a fine 2022”. È l’appello della Consigliera Palma Costi che rivolge ai parlamentari affinché si adoperino far slittare il termine, oggi fissato alla fine del 2021.

“Tale provvedimento – sostiene la Consigliera regionale – consentirà ai nostri Comuni di completare gli interventi, alcuni dei quali hanno anche dovuto subire dei rallentamenti causati dall’emergenza pandemica. Bisogna consentire a tutti di portare a compimento i lavori anche per non  disperdere risorse pubbliche già stanziate. Sul tema presenterò una risoluzione in Assemblea Legislativa” annuncia la Consigliera modenese.

“L’attuale situazione non deve far dimenticare le altre emergenze e l’inserimento della proroga nel decreto Sostegni può essere un’occasione utile per risolvere questo problema. Molto abbiamo fatto in questi anni. Serve un ulteriore passo capace di testimoniare nuovamente alle comunità colpite, ai Comuni, al mondo dell’impresa e del lavoro la vicinanza, la sensibilità e l’impegno delle istituzioni e dei suoi rappresentanti per i territori colpiti”.