“I danni sono estesi, i raccolti sono distrutti: la Regione metterà in campo tutti gli istituti possibili a sostegno degli agricoltori di queste zone già così duramente colpite in questi anni”. Così la consigliera regionale modenese del PD Luciana Serri, presidente della Commissione Politiche Economiche, sottolinea l’impatto dei nubifragi con grandine di sabato sulle produzioni agricole – frutteti e vigneti soprattutto – nella zona dei comuni del cratere modenese.

“Come noto l’assessore regionale all’agricoltura Simona Caselli – chiarisce la Serri – si è subito attivata e la Regione in collaborazione con le amministrazioni comunali, la provincia e le associazioni agricole è ora impegnata nella stima dei danni, presupposto necessario per attivare lo stato di calamità e gli istituti necessari. Siamo di fronte a danni ingenti, relativi al raccolto e a alle strutture. Oltretutto le piante danneggiate rischiano di essere più vulnerabili ed esposte alle malattie. Il reddito da agricoltura, già gravato da molti fattori negativi – conclude la Serri – subisce l’ennesimo duro colpo: lavoriamo per ridare forza a questo settore determinante per l’economia, l’ambiente e la comunità”.