Il commento del consigliere regionale del Pd Gianni Bessi sulla manifestazione dedicata all’energia rinnovabile che si è tenuta a Ravenna il 14 e 15 marzo con il Patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico. 

“Futuro energetico sostenibile e green, diffusione delle rinnovabili, aumento dell’efficienza e diminuzione dei costi. REM 2018 è stata l’occasione per approfondire diversi temi con i player dell’industria digitale, le grandi società energetiche, le aziende di impiantistica e il mondo accademico e per ribadire come la transizione energetica sostenibile non può fare a meno dell’innovazione, della ricerca e sviluppo; ovvero della quarta rivoluzione industriale, quella digitale”. 

Questo il commento del consigliere regionale del Pd Gianni Bessi che ha partecipato alla manifestazione dedicata all’energia rinnovabile che si è tenuta a Ravenna il 14 e 15 marzo con il Patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico.

“La nostra società deve sostenere la formazione dei nostri giovani, seguendo modalità che sono da tempo state adottate con successo in molti Paesi d’Europa – prosegue Bessi -. Abbiamo bisogno di ricercatori, di tecnici, di scienziati. Investendo sulla scuola e sull’università si può costruire o meglio rinnovare il settore creando nuovi e più qualificati posti di lavoro”.

Secondo il consigliere regionale, l’innovazione legata all’industria 4.0 deve stare alla base di un paese come l’Italia, che è ai primi posti mondiali nel campo dell’high tech manufacturing. “Perché oggi la forza primaria della competizione industriale è l’innovazione tecnologica-scientifica-ecologica e non la globalizzazione – conclude Bessi -. È quell’Italia che non ti aspetti, fatta di persone che, giorno dopo giorno, con idee e progetti mandano avanti l’economia e la società. Sempre in movimento”.