Risoluzione a prima firma Mumolo per chiedere di estendere i benefici delle tariffe gratuite o scontate per i mezzi pubblici agli homeless

“Inserire fra i beneficiari delle tariffe agevolate per il trasporto pubblico le persone senza fissa dimora individuate dai servizi sociali”. Lo chiede con una risoluzione il consigliere Antonio Mumolo che ricorda come “nella quasi totalità dei casi le persone indigenti senza fissa dimora non hanno alternative al trasporto pubblico per recarsi presso le mense, nelle cooperative in cui è stato attivato per loro un percorso di inserimento, nei centri diurni. Si tratta di persone che non hanno risorse sufficienti per pagare il biglietto, che spesso vengono multate e non hanno poi le risorse per pagare la multa, circostanza che finisce per originare una spirale di difficoltà enorme, dalla quale spesso non riescono a uscire”.

“La possibilità di accesso gratuito al trasporto pubblico locale rientra a pieno titolo fra gli interventi utili e indispensabili per avviare il percorso di uscita dalla povertà per le persone indigenti senza fissa dimora” sostiene il consigliere Pd bolognese.