CISPADANA: “Il rinnovo della concessione ad Autobrennero per l’Autostrada A22 è un’ottima notizia. Appare invece curiosa l’euforia del M5S, che da anni lanciava strali verso questa ipotesi, ma ben venga anche il loro ripensamento”. A dirlo è il consigliere regionale Luca Sabattini commentando le recenti affermazioni del sottosegretario Dell’Orco.

 

“Ci sono investimenti estremamente importanti, previsti ormai da troppo tempo che attendevano questo sblocco: tra questi, solo per stare al nostro territorio, la terza corsia dell’autostrada e opere complementari per 60 milioni a vantaggio della viabilità modenese. – sottolinea Luca Sabattini – Contrariamente a quanto affermato però dal sottosegretario Dell’Orco e da altri esponenti del M5s, il rinnovo della concessione permette finalmente anche la realizzazione della Cispadana, tra tutte l’opera più importante per la bassa modenese e reggiana, nonché per l’alto ferrarese. È possibile infatti che il M5s abbia perso qualche puntata rispetto agli accordi tra Regione ed Autobrennero, ma come comunicato congiuntamente ancora pochi giorni fa, la nuova autostrada non sarà finanziata dai pedaggi della A22 ma da una ricapitalizzazione di Arc (concessionaria) da parte di Autobrennero per 100 milioni, con capitale proprio, e con altri 100 milioni della Regione Emilia-Romagna (che andranno ad aggiungersi ai 179 già stanziati) per assicurare la bancabilità del progetto a seguito delle prescrizioni della Via. Tutte operazioni che non contemplano il Governo (l’autostrada Cispadana è appunto regionale). È comprensibile che chi non voleva né la Bretella Campogalliano-Sassuolo, né il Passante di Bologna, né la Cispadana, né il rinnovo della concessione ad Autobrennero, ora si arrampichi sugli specchi: perdere in casa 4 a 0 non è mai piacevole. Ma contrabbandare notizie false anziché prendere atto del risultato appare francamente eccessivo. Si dica piuttosto di aver compreso e accolto, anche in questo caso, le buone ragioni del territorio e della Regione Emilia-Romagna. O riconosca anche Dell’Orco, come già aveva fatto con onestà Toninelli, che la Cispadana al M5s non piace, ma purtroppo non compete a loro decidere. In tutto questo peraltro, ancora una volta, brilla per il proprio silenzio la Lega locale: tra quella modenese contraria all’opera, quella ferrarese favorevole, e quella regionale che non sa o non risponde, resta ancora da capire che posizione prenderanno. Noi intanto andiamo avanti: come abbiamo salutato positivamente lo sblocco di Bretella e Passante, ora plaudiamo anche al rinnovo della concessione per Autobrennero e allo sblocco della Cispadana”.