EmiliaRomagnaWiFi, la rete dell’Emilia-Romagna che permette di navigare in Internet in moltissime piazze, ospedali e biblioteche da Piacenza a Rimini, 24 ore su 24 e senza bisogno di autenticarsi, è stato inserito fra i primi tre progetti premiati a Bruxelles allo European Broadband Awards, l’evento annuale in cui la Commissione europea assegna i riconoscimenti alle iniziative maggiormente riuscite per la diffusione di infrastrutture a banda larga realizzate da Regioni e Comuni e, più in generale, enti locali e governi territoriali a livello continentale.

«L’unico progetto italiano selezionato e questo ci rende davvero orgogliosi – spiega il consigliere regionale Luca Sabattini –. Non solo la Regione sale sul podio d’Europa con internet libero e gratuito ma, alla nuova edizione dello Smart City Index di EY spicca il quarto posto di Modena. La nostra città infatti, rientra tra le quelle in cui si è investito sulle infrastrutture abilitanti ed è diventata più connessa, sviluppando nuovi modelli di mobilità, sostenibilità e interazione con i cittadini.

Oggi la sfida chiave delle smart city si gioca sul piano culturale. Le città intelligenti possono generare valore per i cittadini e sviluppo per le aziende, occorre per questo mettere in relazione l’offerta di servizi con la domanda, focalizzandosi sugli investimenti che hanno ricadute concrete e contribuiscono ad accrescere la cultura digitale. Andiamo avanti, quindi, lungo la strada tracciata con l’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna, per avere territori nei quali sia sempre più facile lavorare, studiare, fare impresa».