Nadia Rossi (Pd): “Scommessa vinta, ora a disposizione 10 milioni per costruire e sostenere strategie locali mirate 

Quella del GAL Valli Marecchia e Conca è una scommessa vinta a dichiararlo è Nadia Rossi, che saluta con favore il nuovo stanziamento di 810.000 euro assegnati alla Regione Emilia-Romagna all’ente consortile di cui sono soci l’Unione di Comuni Valmarecchia, l’Unione di Comuni della Valconca e i comuni di Coriano e Saludecio, con la Provincia di Rimini e la Camera di Commercio di Rimini insieme alla rappresentanza delle categorie economiche del territorio.

Ogni GAL, che deve insistere in un’area con popolazione compresa tra i 50 e i 100 mila abitanti, può contare su risorse al massimo di 12 milioni di euro. Prima della nascita di quello del nostro entroterra, esisteva solo il GAL L’Altra Romagna nel territorio romagnolo.

“Quando se ne è avuta la possibilità, si è iniziato a ragionare dell’ipotesi di dar vita a un nuovo GAL, portando fondi e progettualità specifiche per una zona con caratteristiche ben precise. Circa cinque anni fa, da un’idea che aveva trovati numerosi sostenitori, ma anche detrattori, è nata così questa realtà che punta a definire strategie locali volte alla promozione e allo sviluppo sociale ed economico dell’entroterra riminese, attraverso la definizione di progetti sui quali investire per trarne un beneficio diffuso. Sono soddisfatta di essere stata tra coloro che ha supportato quell’idea fin dall’inizio. – commenta la consigliera regionale democratica – Lo stanziamento annunciato in questi giorni si somma a quello iniziale di 9,5 milioni, portando le risorse complessive a oltre 10 milioni di euro, finalizzati a costruire risposte mirate alle specifiche esigenze locali, dal sostegno dell’occupazione alla tutela del territorio”.