Approda domani in Commissione Territorio e Ambiente dell’Assemblea Legislativa la discussione sulla nuova legge regionale di Disciplina della raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi nel territorio regionale e della valorizzazione del patrimonio tartufigeno regionale, in attuazione della legge regionale 13 del 2015 “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni sulla Città Metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni”.

“Dopo il superamento delle Province, alle quali erano riconosciute alcune specifiche competenze in materia di raccolta, coltivazione e commercio di tartufi, la nuova disciplina è volta ad assicurare certezza agli operatori circa l’efficacia delle disposizioni prese nel tempo dalle Amministrazioni provinciali – spiega Paolo Calvano, Consigliere regionale PD – Intendiamo garantire un più razionale sfruttamento delle produzioni locali di tartufo, salvaguardando allo stesso tempo, il patrimonio tartufigeno regionale e rilanciando un settore che in Emilia-Romagna appassiona molti professionisti e semplici appassionati”.

“Domani la Commissione analizzerà anche gli emendamenti proposti, tra cui quello che ho presentato insieme a Paolo Zoffoli per consentire l’orario di raccolta a partire da un’ora prima dell’alba fino a un’ora dopo il tramonto. – prosegue Calvano – Ora che l’iter legislativo è avviato, contiamo di portare il provvedimento in Assemblea Legislativa entro la fine di settembre per riuscire a garantire il rilascio dei nuovi patentini in tempi brevi. Andiamo verso un calendario unico regionale, nel periodo transitorio che ci separa dalla sua attuazione è stato comunque garantito il proseguimento dei precedenti calendari provinciali”.