Nadia Rossi: “Un aiuto a studenti e famiglie per il pagamento del canone d’affitto con le lezioni a distanza”

“Il diritto allo studio è un diritto fondamentale, che la Regione Emilia-Romagna sostiene da sempre, cercando di andare incontro alle esigenze degli studenti universitari attraverso fondi per l’alloggio e borse di studio per la didattica. Il 2020 ha messo a dura prova molti studenti universitari e le loro famiglie. Per questo, con la collaborazione di Er.Go che distribuirà le risorse a chi ne farà domanda e avrà i requisiti richiesti, la Regione ha deciso di stanziare 1,6 milioni di euro. Serviranno a coprire parte dell’affitto per gli universitari fuorisede che nel 2020, con le lezioni in didattica a distanza, hanno continuato a pagare affitti non necessari nelle città universitarie emiliano-romagnole” lo riporta la consigliera regionale Pd riminese Nadia Rossi.
“In questi mesi sono stata contattata da molti studenti e studentesse e da famigliari che mi riportavano le loro difficoltà nel garantire il pagamento dell’affitto, senza peraltro poter accedere alle lezioni in presenza. Istanze che ho fatto presente all’Assessora Paola Salomoni che ringrazio per l’impegno e l’attenzione. – aggiunge Rossi – L’Emilia-Romagna con questo bando fa un bel passo nella loro direzione e prosegue nel pieno sostegno al diritto allo studio universitario. Mi auguro che anche altre Regioni possano procedere in tal senso, sostenendo anche i tanti studenti emiliani e romagnoli che frequentano università lontane da casa”.

I requisiti per accedere al sostegno sono semplici: essere stati iscritti nel periodo febbraio-dicembre 2020 a una delle Università o uno degli Istituti di alta formazione con sede in Emilia-Romagna; aver firmato un regolare contratto di locazione; risiedere in un Comune diverso da quello in cui si è preso in affitto un appartamento o una stanza; avere un Isee non superiore a 15mila euro. Le domande vanno presentate online ad Er.Go entro il 15 aprile.