Nel giorno dell’approvazione in commissione Politiche per la salute e politiche sociali dell’articolato del progetto di legge “Misure di contrasto alla povertà e di sostegno al reddito” il Presidente del Gruppo PD in Regione Stefano Caliandro commenta i dati Istat sulla povertà e i dati di Confcommercio sui consumi 

“Alla luce dei dati prodotti oggi da Istat e Confcommercio su povertà e consumi in Italia il nostro provvedimento assume ancor più carattere di urgenza”. Così commenta il capogruppo Dem in Regione Stefano Caliandro, che aggiunge: “L’Istat ci dice che le famiglie con figli sono sempre più a rischio povertà ed esclusione sociale e Confcommercio segnala che a ottobre l’indice segna un calo dello 0,1% rispetto a settembre, in linea con il quadro macroeconomico ancora molto incerto. Dai dati emerge inoltre che in Italia la disuguaglianza tra i redditi è tra le maggiori d’Europa e che nel 2015 siano il 28,7% le persone residenti in Italia a rischio di povertà o esclusione sociale ovvero, secondo la definizione adottata nell’ambito della Strategia Europa 2020, cioè si trovano almeno in una delle seguenti condizioni: rischio di povertà, grave deprivazione materiale, bassa intensità di lavoro”.

“Il Reddito di solidarietà che è stato approvato oggi in Commissione andrà in Aula la prossima settimana. È un provvedimento importante e universalistico. Oggi – prosegue Caliandro, relatore del progetto di legge -abbiamo accolto anche alcuni emendamenti presentati dal M5S, proprio perché crediamo che su questi temi occorra un impegno politico trasversale ai partiti, non sono argomenti su cui piantare bandierine”.